Nogarin non privatizzi la cremazione a Livorno

Leggo con stupore che il Sindaco Nogarin vuole rivedere il servizio della cremazione nella nostra città e sempre con stupore leggo velate accuse di business sulla cremazione alla SOCREM.

A Livorno fin dal lontano 1882, anno della fondazione della prima ‘Società di Cremazione’, da parte di un gruppo di laici illuminati che nel 1893 decise di donare gli impianti al Municipio della città si realizzò un patto laico con la città che è arrivato fino ad oggi con la massima trasparenza. I bilanci di SOCREM sono pubblici e non comprendo perché si voglia aprire ad una privatizzazione.

Auspico che il Sindaco e il M5S ci ripensino perchè passeranno alla storia come quelli che hanno distrutto una realtà storica come la SOCREM e privatizzato un servizio che ne fatti dal 1882 ad oggi a Livorno è gestito in maniera pubblica dai noi cittadini.

Simona Ghinassi

Coordinatrice Sinistra Italiana – Federazione di Livorno